PSIonline
PLaurOnLine
PPadOnLine
PPragOnLine

Informazioni

Il progetto è nato grazie ad accordi di cooperazione stipulati tra diverse istituzioni nazionali ed internazionali: le Università di Cassino, Messina, Bologna, Napoli e Padova, l’Accademia Fiorentina di Papirologia, l’Istituto Papirologico Vitelli – Università di Firenze, la Biblioteca Medicea Laurenziana, il Museo Egizio del Cairo. Attualmente, la sua realizzazione è curata dal Centro Editoriale e dal Laboratorio di Ricerche Storiche e Archeologiche dell’Antichità (Dipartimento di Scienze Umane, Sociali e della Salute) dell’Università di Cassino.

Attraverso il sito è possibile al momento consultare schede descrittive e riproduzioni di tutti i papiri, le pergamene e gli ostraka greci e latini appartenenti alla serie PSI – custoditi in una pluralità di istituzioni di conservazione, tra cui spiccano in particolare la Biblioteca Medicea Laurenziana, l’Istituto Papirologico Vitelli e il Museo Archeologico del Cairo - e alla serie P. Laur., tutti conservati presso la Biblioteca Medicea Laurenziana.

Successivamente, saranno messe on-line anche le schede e le immagini relative alle collezioni dei Papiri Fiorentini (P. Flor.), dei papiri dell’Istituto Vitelli pubblicati al di fuori della serie ufficiale dei PSI (PSI inv.) e dei Papiri di Praga (P. Prag.). Inoltre, sono in fase di sviluppo ulteriori strumenti informatici di interesse papirologico, come il database Greek Literary Hands of the Roman Period, frutto di una collaborazione tra l’Università di Cassino e il Centre for the Study of Ancient Documents, o la guida informatica alla prosopografia dell’Arsinoite, progettata dall’Università di Padova e il King’s College London.

Il copyright delle immagini dei reperti appartiene alle istituzioni responsabili della loro tutela e ad esse va indirizzata ogni autorizzazione per la loro riproduzione (vedi sezione Autorizzazioni e Diritti).

Per quanto riguarda le schede, è opportuno tener conto di alcuni avvertimenti generali. In tutte le collezioni, alcuni papiri sono stati volutamente esclusi dai curatori, perché al momento oggetto di studi che potrebbero portare a una loro sostanziale revisione. La bibliografia relativa a ciascun testo, per quanto talora relativamente ampia, non ha alcuna pretesa di esaustività e, specialmente nel caso di testi letterati, tende a privilegiare la segnalazione di studi di natura propriamente papirologica o paleografica. Le schede dei PSI, redatte interamente da Diletta Minutoli, ad eccezione di poche integrazioni successive sono aggiornate al novembre 2010. Le schede dei P. Laur., realizzate da Matilde Fiorillo, sono aggiornate invece al dicembre 2013.
Le schede dei P. Pad. (P. Tebt. Pad. e P. Norsa) sono relative a materiali per lo più inediti e vanno considerate come il primo nucleo di un catalogo generale dei papiri delle collezioni patavine; sono aggiornate al luglio 2015.

Credits:
Direzione scientifica: G. Bastianini – L. Del Corso – R. Pintaudi
Supervisione: L. Del Corso
Ideazione: E. Colella, E. Crisci, L. Del Corso
Schede: D. Minutoli (PSI I-XV), M. Fiorillo (P. Laur. I-IV; P. Tebt. Pad.); E. Conte (PSI inv.); G. Mirito - I. Vagionakis (P. Prag.)
Progettazione grafica: B. Andreoni, E. Colella, Callatech Srl
Sviluppo: Callatech Srl
Acquisizione e trattamento immagini: B. Andreoni, E. Colella, D. Minutoli, P. Orsini